Pèrge

Uno spumante metodo classico realizzato con uve di Bronner in purezza. Solo le uve dei migliori Cru dell’azienda vengono destinate alla sua produzione: vengono vinificate separatamente per consentire all’enologo di gestire al meglio ogni singola vinificazione e valorizzare al massimo ogni singolo Cru. I vitigni sono esposti a sud est, a 700 metri sul livello del mare. La raccolta è manuale in piccole cassette da 10 kg e viene effettuata tra settembre e ottobre, a seconda dei singoli Cru.
Pèrge è un vino che nasce nel tempo, ci vuole pazienza e un lungo affinamento sui lieviti per trovare la perfetta sinfonia. La prima fermentazione avviene in parte in acciaio e in parte su botti di rovere francese, e dopo una fase di affinamento in legno di 6 mesi prosegue con la rifermentazione in bottiglia per 18 mesi prima del dégorgement.

Perlage fine ed elegante, buona struttura, importante acidità. Sono queste caratteristiche che rendono perfetto il suo abbinamento con crudité di mare, ostriche, caviale e scampi.

Pèrge

Uno spumante metodo classico realizzato con uve di Bronner in purezza. Solo le uve dei migliori Cru dell’azienda vengono destinate alla sua produzione: vengono vinificate separatamente per consentire all’enologo di gestire al meglio ogni singola vinificazione e valorizzare al massimo ogni singolo Cru. I vitigni sono esposti a sud est, a 700 metri sul livello del mare. La raccolta è manuale in piccole cassette da 10 kg e viene effettuata tra settembre e ottobre, a seconda dei singoli Cru.
Pèrge è un vino che nasce nel tempo, ci vuole pazienza e un lungo affinamento sui lieviti per trovare la perfetta sinfonia. La prima fermentazione avviene in parte in acciaio e in parte su botti di rovere francese, e dopo una fase di affinamento in legno di 6 mesi prosegue con la rifermentazione in bottiglia per 18 mesi prima del dégorgement.

Perlage fine ed elegante, buona struttura, importante acidità. Sono queste caratteristiche che rendono perfetto il suo abbinamento con crudité di mare, ostriche, caviale e scampi.

Pérge è anche il vino scelto dal Ristorante Stellato

Casin del Gamba

Il piatto

Il piatto: Spuma di fagiano con pane brioche all’olio extra vergine, salsa di scalogno e mele cotogne al porto.
Le parole dello chef: “Ho pensato parecchio a cosa abbinare al Pèrge, nella mia idea un abbinamento importante da fare è quello con un nostro piatto classico. Al tempo della selvaggina amiamo proporre una sorta di patè molto leggero che in cottura ha come ingrediente del vino spumante, presente anche nella salsa di scalogno, oltre a delle mele cotogne cotte nel vino porto e ad una fetta di pane brioche croccante all’olio extra vergine.
Questa preparazione si può fare con fagiano, pernice o se un cacciatore si porta la materia prima può averlo anche con la beccaccia. Solitamente la facciamo con il fagiano. Quindi grande uso di vino anche nel piatto, volendo si potrebbe dire che anche la preparazione di cucina è stata fatta con il Pèrge”.

Il piatto

Il piatto: Spuma di fagiano con pane brioche all’olio extra vergine, salsa di scalogno e mele cotogne al porto.
Le parole dello chef: “Ho pensato parecchio a cosa abbinare al Pèrge, nella mia idea un abbinamento importante da fare è quello con un nostro piatto classico. Al tempo della selvaggina amiamo proporre una sorta di patè molto leggero che in cottura ha come ingrediente del vino spumante, presente anche nella salsa di scalogno, oltre a delle mele cotogne cotte nel vino porto e ad una fetta di pane brioche croccante all’olio extra vergine.
Questa preparazione si può fare con fagiano, pernice o se un cacciatore si porta la materia prima può averlo anche con la beccaccia. Solitamente la facciamo con il fagiano. Quindi grande uso di vino anche nel piatto, volendo si potrebbe dire che anche la preparazione di cucina è stata fatta con il Pèrge”.